Weather Report

Una sezione dedicata a tutti gli appassionati del Jazz, nato nei primissimi anni del '900 negli Stati Uniti ma che influenza tutt'ora i più grandi musicisti.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Progressive-Sax
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 413
Iscritto il: 04/05/2011, 12:36
Località: San Pietro Valdastico (vi)

Weather Report

Messaggio da Progressive-Sax » 16/11/2011, 15:29

Devo scoprirli. Me li ha consigliati il mio maestro di sassofono e perciò potrebbero interessarmi. Qualcuno mi sa dire qualcosina sugli album migliori o su altro? Grazie.

[bye]

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Weather Report

Messaggio da Watcher » 16/11/2011, 16:20

Per quanto riguarda le informazioni di carattere generale se dai un’occhiata a Wikipedia trovi tutto quello che ti occorre.
Un album che ti consiglio è I Sing the Body Electric, il loro secondo album del ’72. Con questo disco ti fai veramente un’idea di che razza di mostri fossero.

Sarebbe meglio spostare questo topic nella sezione Jazz, qui di prog nemmeno l'ombra.
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Weather Report

Messaggio da Watcher » 16/11/2011, 17:04

Fatto. [smile]
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

Topic author
Progressive-Sax
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 413
Iscritto il: 04/05/2011, 12:36
Località: San Pietro Valdastico (vi)

Re: Weather Report

Messaggio da Progressive-Sax » 16/11/2011, 20:22

Grazie! [smile] Ti saprò dire sempre su questo topic!

Avatar utente

Sr.HammilGabriel
Apprendista Rocker
Apprendista Rocker
Messaggi: 58
Iscritto il: 10/11/2011, 15:00

Re: Weather Report

Messaggio da Sr.HammilGabriel » 20/11/2011, 23:41

ascoltati Heavy Weather, col grandissimo Jaco Pastorius, un album come quelli è difficile che lo trovi, c'è chi lo chiama il miglior album di tutti i tempi, mentre i fattori reali sono che questo è l'album jazz che ha venduto più copie al mondo se non sbaglio... un altro album che ti consiglio (ma minore) è Black Market... alla prossima mio buon amico!

Avatar utente

Only Frank
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 14
Iscritto il: 25/03/2013, 16:56
Località: Veneto
Contatta:

Re: Weather Report

Messaggio da Only Frank » 28/03/2013, 17:17

Watcher: io per non sbagliare li ho tutti, hai ragione quando li apostrofi mostri !!! [suddito]

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4194
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Weather Report

Messaggio da Watcher » 28/03/2013, 18:01

:o
Complimenti!
E di Heavy Weather cosa ne pensi? ;)
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Weather Report

Messaggio da reallytongues » 28/03/2013, 18:12

Black Market pure essendo accessibile è mostruosamente bello e interessante. Poi adoro quelle sonorità così esotiche e serene che mi ispirano un mondo fatto di pace e armonia. Ci sono comunque momenti più tesi e duri tipo la fantasmagorica "Gibraltar" con una sezione ritmica pazzesca.


PS: Heavy Weather mi manca ho solo Birdland e Teen Town (altro brano fantastico) in una raccolta.
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Only Frank
Appena iscritto
Appena iscritto
Messaggi: 14
Iscritto il: 25/03/2013, 16:56
Località: Veneto
Contatta:

Re: Weather Report

Messaggio da Only Frank » 29/03/2013, 13:55

Che vuoi che ti risponda ? Trovo Heavy Weather un album ottimo, Birdland e la magnifica Teen Town ne sono l'esempio
Comunque ,avremo modo di discutere di tanti altri gruppi....non sono solo uno Zappiano incallito bye !!!
[exc] [exc] [exc]


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Weather Report

Messaggio da roberto63 » 29/03/2013, 18:57

Sono un adoratore dei Weather Report soprattutto con Vitous in formazione.
Il primo album - l'unico che possiedo - è delizioso; il secondo è superlativo.
Fra le perle del periodo, vale la pena citare questo album reso disponibile a distanza di anni, che oggi si trova in un bella edizione rimasterizzata su doppio cd:

Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Weather Report

Messaggio da reallytongues » 04/05/2013, 12:16

Bellissimo il doppio live 8:30 del 1979 dalla splendida copertina.
Si rimane estasiati dall'enorme potenza espressiva che i musicisti riescono a far fluire dai propri strumenti. Non c'è un momento di autocompiacimento nel loro jazz, così facile e così di qualità assieme. Sono i Beatles del jazz?
Per chi è fanatico del progressive e della fusion è obbligatorio conoscere il memorabile medley Badia/Boogie Woogie Waltz:
9 minuti di incredibile intensità, un sali scendi mozzafiato, un ottovolante musicale che sfida le leggi della fisica musicale!!
nel continente nero paraponzi ponzi bo


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Weather Report

Messaggio da roberto63 » 04/05/2013, 15:21

reallytongues ha scritto:Bellissimo il doppio live 8:30 del 1979 dalla splendida copertina.
. Sono i Beatles del jazz?
Definizione azzeccata! Certo, quella ritmica formata da Jaco Pastorius e Peter Erskine era fenomenale. ;)
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

aorlansky60
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1454
Iscritto il: 09/07/2018, 12:09

Re: Weather Report

Messaggio da aorlansky60 » 24/10/2019, 11:44

Stimolato dalla visione del filmato "Mile Davis: another kind of blue" andato in onda ieri, faccio una capatina nella sezione JAZZ... [smile]

Di questa importante formazione (discendente in linea diretta dal "maestro" Miles DAVIS), ritengo tutti gli albums pubblicati negli anni '70 di elevata qualità nel proprio genere, alcuni dei quali fondamentali ("I SING THE BODY ELECTRIC" per es);

la scelta dei "migliori" è da ritenersi quindi alquanto soggettiva, senza rischio di sbagliare valutazione;

i primi due notevoli albums (quello di debutto omonimo e il secondo citato sopra) ancora legati a JAZZ formale, recano già un impronta gustosa delle potenzialità tecnico/creative della band;

è con il proseguo che veramente evolvono i "miei" Weather Report preferiti :

"Sweetnighter" e "Mysterious Traveller"
che ho letteralmente divorato di ascolti già dai miei primi approcci al genere;

buono - anche se secondo me leggermente inferiore ai due sopra citati "Tale Spinnin'"

notevolissimi i seguenti "Black Marcket" "Heavy Weather" e "Mr Gone",
uno più bello e stimolante dell'altro, nel pieno del periodo "electric fusion" della band.

Davvero un bell'ascoltare e una ottima chiave di lettura per riuscire ad entrare nel complicato (per le orecchie di un appassionato di solo rock qual'ero fino ad un certo tempo della mia vita) universo JAZZ : con me ha funzionato benissimo, insieme a quell'altra splendida creatura che ha nome MAHAVISHNU ORCHESTRA a conduzione John McLaughlin ed un altra pregevole formazione italiana nota come PERIGEO; dopo essere partito da queste tre formazioni, ho approfondito nel tempo un numero assortito di altre proposte fusion e jazz;

con una nota di avvertimento: è dietro l'angolo il rischio, una volta avere assimilato il linguaggio fusion (e Jazz), di considerare "banali" le costruzioni sonore -tipicamente in 4/4ti- di certe proposte tipicamente pop, che una volta si amavano... con me è successo [anche] questo... molto tempo fa... [smile]
Ama tutti, credi a pochi, non far male a nessuno.

Rispondi