Ella Fitzgerald live in Milano (1984)

Una sezione dedicata a tutti gli appassionati del Jazz, nato nei primissimi anni del '900 negli Stati Uniti ma che influenza tutt'ora i più grandi musicisti.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi

Topic author
baldo48
Novellino
Novellino
Messaggi: 29
Iscritto il: 17/12/2015, 21:27
Località: ANCONA

Ella Fitzgerald live in Milano (1984)

Messaggio da baldo48 » 24/03/2016, 7:47

Mi è capitato di assistere ieri notte ad un ottimo concerto della Fitzgerald al "Teatro Manzoni" di Milano 1984,
su RETE 4 !
Ella tornava a Milano dopo ben 13 anni,ed era accompagnata nel 1° set dal trio di Paul Smith, e nel 2° dal grande
Joe Pass alla chitarra.
Una vera delizia, che purtroppo non ho potuto registrare.
ciao a tutti

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Ella Fitzgerald live in Milano (1984)

Messaggio da Harold Barrel » 30/03/2016, 14:45

Grazie per il consiglio, Baldo! Dopo una rapida ricerca su Youtube ho trovato due registrazioni complete del concerto di cui parli, entrambe prese da Rete4. Una è audio e sembra essere il concerto completo (dura un'ora e tre quarti, peraltro si sente dignitosamente bene) mentre l'altra è un video dalla durata di 45 minuti.
Per chi è interessato, questa è la registrazione audio: https://www.youtube.com/watch?v=r-tUTAFBqLg
Questo il video: https://www.youtube.com/watch?v=iNEe3Ttn-PU

Magnifico concerto!
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini


Topic author
baldo48
Novellino
Novellino
Messaggi: 29
Iscritto il: 17/12/2015, 21:27
Località: ANCONA

Re: Ella Fitzgerald live in Milano (1984)

Messaggio da baldo48 » 31/03/2016, 16:26

Ciao e grazie per la risposta, e spero che questo concerto di Ella Fitzgerald a Milano ti sia piaciuto.
Io l'avevo un po' sottovalutata in passato a favore di altre cantanti più giovani, ma adesso mi rendo conto che
è stata forse la più grande di tutte, se non altro per la vastità del repertorio e l'anzianità di servizio (aveva iniziato
alla fine degli anni 30).
Da grande artista quale era aveva continuato ad esibirsi in giro per il mondo negli anni 90, nonostante la quasi completa cecità ed una amputazione alla gamba.
Grande ELLA

Rispondi