Max Roach - Drums Unlimited

Una sezione dedicata a tutti gli appassionati del Jazz, nato nei primissimi anni del '900 negli Stati Uniti ma che influenza tutt'ora i più grandi musicisti.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi

Topic author
roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Max Roach - Drums Unlimited

Messaggio da roberto63 » 12/03/2014, 17:25

Registrato fra l'ottobre del '65 e l'aprile del '66 e pubblicato nel corso del '66 , in un epoca dalla forte temperie creativa che attraversava l'universo del jazz, costituisce un notevole esempio dell'evoluzione della batteria e delle sue possibilità solistiche non più solo all'interno di una composizione, ma quale strumento solista in piena autonomia e solitudine.
La lista dei brani comprende ben sei pezzi, di cui tre suonati soltanto dall'immenso Roach senza sovraincisioni.

1."The Drum Also Waltzes" - 3:34
2."Nommo" (Jymie Merritt) - 12:43
3."Drums Unlimited" - 4:23
4."St. Louis Blues" (W.C. Handy) - 5:22
5."For Big Sid" - 3:04
6."In the Red (A Christmas Carol)" - 12:21

Vi propongo due brani chiaramente esemplificativi; il primo è una rilettura percussiva di un vecchio tema in 32 battute di Sydney Catlett intitolato Mop Mop , uno dei padri nobili della batteria:



Il secondo invece coinvolge fior di solisti come James Spaulding (sax contralto), Freddie Hubbard (tromba), Ronnie Mathews (pianoforte) e Jymie Merritt (contrabbasso), dalla inconfondibile matrice blues in 7/4:

Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Watcher
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 4196
Iscritto il: 06/12/2010, 8:47

Re: Max Roach - Drums Unlimited

Messaggio da Watcher » 16/03/2014, 12:06

Mi ricordo (tantissimo tempo fa) che un amico batterista, e anche bravo, mi disse che in The Drum Also Waltzes il Max Roach faceva cose impressionanti, anche se apparentemente semplici. Consiglio i batteristi del forum di ascoltare e magari imparare. [happy]
Quando mi contraddico ho ragione due volte.

Rispondi