Dave Brubeck - We're all together again for the first time

Una sezione dedicata a tutti gli appassionati del Jazz, nato nei primissimi anni del '900 negli Stati Uniti ma che influenza tutt'ora i più grandi musicisti.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi

Topic author
roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Dave Brubeck - We're all together again for the first time

Messaggio da roberto63 » 10/12/2013, 17:32

Pochi giorni fa è ricorso il primo anniversario della morte di Dave Brubeck, morto alla vigilia del 92° compleanno, peraltro in piena attività.
Qualche mese fa ho comperato quest'album del 1972 che vide il grande pianista americano con il vecchio pard Paul Desmond, finissimo solista di sax contralto e la collaborazione di Gerry Mulligan, formidabile specialista del sassofono baritono ad ampliare la tavolozza timbrica. Completano i solidissimi Jack Six al contrabbasso e Alan Dawson, batteria.
Sei i brani: tre composizioni di Brubeck; una di Desmond, la monumentale Take Five di circa 16 minuti; una di Mulligan, Unfinished Woman; il traditional Sweet Georgia Brown suonato in piena solitudine al pianoforte.
Truth, la prima traccia dell'album, composta da Brubeck, semplicemente magnifica, arricchita dal
fraseggio ricco di dissonanze di Dave:

Ultima modifica di roberto63 il 11/12/2013, 8:30, modificato 1 volta in totale.
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da Mick Channon » 11/12/2013, 8:10

Conosco poco Brubeck,ho solo una raccolta degli anni 50 naturalmente affiancato dal fido Desmond.Mentre di Mulligan ho molti dischi,è uno dei miei preferiti tra i jazzisti e il suono del sax baritono mi fa impazzire.Questo brano è fantastico [hearts]
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.


Topic author
roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da roberto63 » 11/12/2013, 15:45

Il secondo brano dell'album: Unfinished woman composto dal sommo Gerry Mulligan.

Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da Mick Channon » 12/12/2013, 8:05

Un'altra perla.Ne ho sentito una versione in rete con Mulligan e Chat Baker
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.


Topic author
roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da roberto63 » 13/12/2013, 9:44

Alcune brevi considerazioni.
Nel disco c'è un solo brano: Koto Song, nel quale non suona Mulligan; pertanto, nella circostanza, Brubeck ripropone la formula a lui usuale del quartetto con l'unica voce a fiato del fedele Desmond.
Per quanto concerne la collaborazione di Brubeck con Mulligan, è opportuno sottolineare come sia cominciata alla fine dei '60 con la conclusione dell'avventura del glorioso quartetto, si sia sviluppata nel corso degli anni abbracciando un arco temporale piuttosto ampio sebbene sia stata per lo più ad intermittenza con rientri di Desmond che era il suo partner preferito.
Desmond, come sai non visse molto a lungo dopo queste registrazioni -morì nel maggio del '77 e Brubeck che dagli anni '70 coinvolse nei propri progetti i suoi figli incidendo parecchie cose con loro, avvicendò altri sassofonisti, trovando poi un assetto stabile con Bob Militello - peraltro anche eccellente flautista - con il quale avviò un proficuo sodalizio fino alla tarda età. :)
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.


Topic author
roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da roberto63 » 13/12/2013, 9:54

Mick Channon ha scritto:Un'altra perla.Ne ho sentito una versione in rete con Mulligan e Chat Baker
È molto più conosciuta la collaborazione Baker - Mulligan che quella fra Brubeck e Mulligan. Fatto curioso, perché poi dal punto di vista temporale Baker e Mulligan non suonarono per molto tempo insieme, ma l'elemento di novità nel jazz dell'epoca era rappresentato dalla formula del quartetto senza pianoforte, cosa non contemplata dal bebop di Parker, Gillespie, Monk, Powell, Roach. Viceversa l'ingresso di Mulligan nelle formazioni di Brubeck rappresentò una variazione di uno schema già collaudato e, per questo, meno interessante agli occhi della critica, più che a quelli del pubblico, generalmente più ricettivo verso i propri beniamini.
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Mick Channon
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2100
Iscritto il: 19/09/2012, 15:35

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da Mick Channon » 13/12/2013, 11:41

Be roberto,se scrivi un libro sul Jazz, io ne compro una copia ;)
Io quando qualche anno fa mi avvicinai al Jazz ,acquistai qualche cd partendo da quei 2/3 nomi che conoscevo.Uno era Chat Baker,presi un cd con registrazioni dei primi anni 50,proprio con il quartetto di Gerry Mulligan.Da allora ho abbandonato Baker e mi sono buttato su Mulligan
Tutti sognano di tornare bambini,anche i peggiori fra noi.Forse i peggiori lo sognano più di tutti.

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da Harold Barrel » 16/12/2013, 20:36

Grazie, Roberto, per averci portato alla conoscenza di questo disco.
Sono fra l'altro addolorato di sentire della scomparsa di Dave Brubeck che credevo ancora vivo.
Di Brubeck conosco bene due album: il primo è il celebre "Time Out" del 1959 che possiedo e ascolto in formato LP, il secondo è "Gone With the Wind", sempre del 1959. Se non sbaglio, sono entrambi incisi con lo stesso quartetto. Spero di parlarne al più presto in relative discussioni.
A proposito di Take Five: sbaglio o è proprio di Desmond il solo di Sax nel disco in studio del 1959?
Un'ultima domanda - We're all together again for the first time è interamente registrato dal vivo? Ho ascoltato i due brani e hanno una sonorità eccellente. Credo di non poter rimanere a lungo senza questo disco [smile]
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini


Topic author
roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da roberto63 » 17/12/2013, 14:02

Desmond incise già dalla metà degli anni '50 con Brubeck; Wright e Morello giunsero in seguito. A questo proposito scrivo il link a questo ottimo sito, essenziale per le discografie di molti jazzisti famosi con la duplice possibilità di operare ricerche per album o singoli o per sessioni, generale e specifico per Dave Brubeck:

http://www.jazzdisco.org/

http://www.jazzdisco.org/dave-brubeck/

Time out non lo possiedo. Si tratta di un album di importanza fondamentale per la proposizione soprattutto di due brani a tempo dispari - pratica non molto frequente in quell'epoca, oggi abituale :) - diventati celeberrimi anche fra i non jazzofili: Blue Rondo A La Turk e Take Five nei quali suona Desmond al sax contralto. Possiedo oltre a We're All Together Again For The First Time in formato cd, Near-Myth in vinile con il clarinettista Bill Smith che sostituì Desmond nei primi anni '60 per tre album, riprendendo la collaborazione in seguito nei primi anni '80 (http://www.allmusic.com/album/near-myth-mw0000263459).
We're All Together Again For The First Time è interamente dal vivo diviso fra Berlino, Parigi e Rotterdam.

Scheda tratta da http://www.jazzdisco.org/dave-brubeck/

1972
Dave Brubeck/Gerry Mulligan/Paul Desmond - We're All Together Again For The First Time (Atlantic SD 1641)

Paul Desmond (alto saxophone) Dave Brubeck (piano) Jack Six (bass) Alan Dawson (drums)
"L'Olympia", Paris, France, October 26, 1972
26141 Koto Song

Paul Desmond (alto saxophone -1) Gerry Mulligan (baritone saxophone -1) Dave Brubeck (piano) Jack Six (bass -1) Alan Dawson (drums -1)
"De Doelen", Rotterdam, Holland, October 28, 1972
1. 26143 Rotterdam Blues
2. 26144 Sweet Georgia Brown

Paul Desmond (alto saxophone) Gerry Mulligan (baritone saxophone) Dave Brubeck (piano) Jack Six (bass) Alan Dawson (drums)
"Philharmonie", Berlin, West Germany, November 4, 1972
26139 Truth
26140 Unfinished Woman
26142 Take Five.

L'album è facilmente reperibile e la ristampa in cd non contiene brani aggiunti.
Buon ascolto! :)
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.


Topic author
roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Dave Brubeck - We're all together again for the first ti

Messaggio da roberto63 » 21/12/2013, 9:52

Mi scuso, ma non ti ho risposto su Gone with the wind. A parte il riferimento al celebre film americano del '39, autentica icona popolare capace di attraversare disinvoltamente i tempi, omaggiato con il tema musicale, rappresenta la conferma delle grandi qualità musicali del quartetto di Brubeck alle prese con un repertorio di standard.
Immagino tu abbia la ristampa masterizzata su cd...
Immagine
Clicca qui o sull'immagine per ingrandire


P.S. : bellissima foto con la ritmica sullo sfondo ed il sorriso solare di Gene Wright.
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Rispondi