Once were warriors

Qui parliamo di qualsiasi argomento non pertinente alla musica (sport, attualità, cinema,...). La sezione è comunque sottoposta a eventuale moderazione.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Once were warriors

Messaggio da Carlo Maria » 19/08/2018, 14:07

Io amo la boxe. Insieme al tennis, è il mio sport preferito, e meglio di qualunque altro, rappresenta la vita nelle sue molteplici forme: la rabbia, le cadute, le risalite, le umiliazioni, la corruzione, la voglia di riscatto.
C'è un canale youtube che apprezzo moltissimo e che ha creato tutta una serie di video davvero belli sui massimi campioni del passato e del presente ed ho pensato che i vari filmati possono esser altrettanti spunti per discutere di uno sport una volta popolarissimo e adesso, almeno in Italia, decaduto in quanto poco presente nel palinsesto televisivo.
I primi due video che posto mostrano quelli che probabilmente sono stati i due pugili più potenti e terrificanti della storia: Sonny Liston, il "Grande orso cattivo", e George Foreman. Con buona pace di quel meraviglioso atleta che è stato Mike Tyson venticinque anni dopo.
I due condividono un particolare, quello di aver incontrato e perduto contro Muhammad Ali, il magnifico. E però... ci sono dei dubbi: Sonny Liston era invischiato nella mafia e negli incontri combinati e ci sono sempre stati sospetti che i due incontri con Ali se li sia venduti, in particolare il primo. Quanto a Foreman, Ali scelse quell'incredibile scenario per il loro scontro: lo Zaire. L'afa, il caldo incredibile andarono a svantaggio della boxe di Big George, che diede tutto nei primi round. Ali incassò colpi pazzeschi con un'astuzia straordinaria, quella di usare le corde per assorbire la potenza devastante del rivale. A metà match, Foreman non si reggeva più in piedi e Ali lo devastò arrivando al ko. Quel match uccise psicologicamente Foreman, al punto da continuare ancora qualche anno con risultati mediocri per poi smettere... per 10 anni. Divenne pastore e ritrovò la serenità. Quando tornò sul ring, sul finire degli anni Ottanta, aveva già un'età alla quale gli altri pugili appendono i guantoni al chiodo. Non lui: il video mostra bene quanto, seppur vecchio, avesse recuperato la rabbia spaventosa di un tempo ed i pugni devastanti. Tornò campione del mondo nel 1994 (quando nel video sentite i commentatori che urlano: "It's happened! It's happened! I can't believe it!")... a VENT'ANNI di distanza da quando è stato campione la prima volta.
Ecco i video:

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=WIxox24A4Vo[/bbvideo]

[bbvideo=560,315]https://www.youtube.com/watch?v=PiMLt2oSRaQ[/bbvideo]

Rispondi