Spostamenti

Idee, suggerimenti, proposte e critiche (costruttive) per un'esperienza migliore sul Forum.

Moderatori: Harold Barrel, Watcher, Hairless Heart, MrMuschiato

Rispondi
Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Spostamenti

Messaggio da Carlo Maria » 18/06/2015, 10:57

Salve agli admin! :)
Ora che c'è una sezione dedicata alla psichedelia, direi che Pink Floyd e The Doors andrebbero spostati lì, che ne pensate? ;)

Avatar utente

rim67
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 2386
Iscritto il: 06/04/2013, 22:23

Re: Spostamenti

Messaggio da rim67 » 18/06/2015, 11:14

I Pink, dopo i primi album di psichedelia non hanno poi molto e invece prendono una "strada" più progressiva anche se lieve.
Riguardo i Doors niente da eccepire.
Una convinzione non è solo un'idea che la mente possiede, è un'idea che possiede la mente.

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Spostamenti

Messaggio da reallytongues » 18/06/2015, 12:27

Il problema delle sezioni è che per molti artisti l'inserimento in una sezione una risulta riduttivo, soprattutto per chi ha spaziato in più generi
i Doors e i Floyd sono talmente popolari da poter essere inseriti nei classi del rock, anche se il termine "classic rock" viene pure indicato per chi fa il rock più genuino e NON contaminato da generi diversi
è una bella diatriba
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Spostamenti

Messaggio da Carlo Maria » 18/06/2015, 23:23

Boh, se intendi "classic rock" come sezione per gli artisti popolarissimi, allora VU, Jefferson Airplane e Grateful Dead dovrebbero starci di diritto e non avrebbe senso creare una sezione dedicata alla psichedelia, secondo me. ;)
In assenza di una sezione sull'hard rock, nel classic rock convergono tutti quelli non meglio catalogati, mentre chi ha influenze psichedeliche ci sta che venga spostato di là. Dei Floyd diceva rim67 che sono stati psych soprattutto nei primi dischi ed è verissimo, però va anche detto che quando i Floyd hanno cambiato genere la psichedelia era ormai superata. Cioè: questo genere ha vissuto pochi anni, non è stato molto longevo, anche se è tornato mille volte e tuttora è attuale con tanti gruppi che rivangano, ma gli anni storici in cui è vissuta sono quelli sul finire dei Sessanta e lì i Floyd c'erano dentro pieni. Wish You Were Here, Animals e The Wall non sono psichedelici? Beh, certo che no, ma nel 1975-'77-'79 ben pochi lo erano...

Avatar utente

Topic author
Carlo Maria
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 673
Iscritto il: 03/06/2015, 22:34

Re: Spostamenti

Messaggio da Carlo Maria » 18/06/2015, 23:24

Tenete conto, inoltre, che gli stessi Dead hanno fatto sì e no 2-3 album studio psichedelici, prima di sbarcare in territorio country, poi prog, poi funk, infine rock easy listening (album studio, mi sto riferendo a quelli).

Avatar utente

reallytongues
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 3852
Iscritto il: 14/12/2011, 15:49
Località: Bergamo

Re: Spostamenti

Messaggio da reallytongues » 19/06/2015, 2:40

Con artisti popolarissimi intendo chi travalica il concetto di appassionato di rock
Doors, Beatles, Stones, Pink Floyd, Queen e pochi altri hanno composto brani davvero popolarissimi e soprattutto i loro nomi chiunque li conosce (forse le ultimissime generazioni non proprio).
VU, JA e Dead non sono certo a quei livelli di popolarità mondiale diffusa.
Si vero che nel classic rock convergono ANCHE nomi che non hanno una catalogazione precisa, ma attenzione i Beatles, Floyd, Stones, Queen, Kinks, Who, (meno i Doors) non sono mai stati legati ad un genere solo ed hanno avuto successo e riconoscimenti critici in tanti album anche diversi stilisticamente.
DEAD e JA invece saranno sempre riconosciuti, apprezzati per il fatto di essere stati gruppi psichedelici in primis e molto meno per il resto della loro produzione (per i VU io li avrei messi nel classic, ma poi si è deciso così....)

PS: nel mio post precedente avevo esposto male il concetto di Classic Rock, tanto che si capiva il contrario di quanto volevo scrivere
ho corretto
nel continente nero paraponzi ponzi bo

Avatar utente

Scardy in Exile
Grande Rocker
Grande Rocker
Messaggi: 529
Iscritto il: 23/03/2015, 11:38

Re: Spostamenti

Messaggio da Scardy in Exile » 19/06/2015, 14:03

Quoto il ragionamento di Really, con una piccola differenza: io metterei anche i Doors nella famiglia psych/acid (assieme a JA, Dead, Quicksilver, Love, Electric Prunes, Seeds, 13th Floor etc), se non altro perchè la loro produzione è limitata all'era psichedelica 67-70 e la loro proposta musicale era la psichedelia per eccellenza: partire dal rock/blues per "espandere" i confini della percezione (musicale e non) verso territori altri (gli accenti esotici degli assoli di Manzarek e Krieger, i soliloqui tenebrosi di Jimbo; armonie ed arrangiamenti stranianti etc...).


roberto63
Vintage Rocker
Vintage Rocker
Messaggi: 1347
Iscritto il: 07/03/2013, 16:23
Località: Savona

Re: Spostamenti

Messaggio da roberto63 » 19/06/2015, 18:13

I Doors sono impregnati della subcultura psichedelica californiana, certo mischiata con padre blues, chiaro, da buoni americani. La classicità deriva dall'enorme risonanza mediatica cui non è certo estranea la prematura morte di Morrison e alla sua trasversalità di artista, dal cinema alla letteratura.
Teorema di Stockmayer:
Se sembra facile, è dura.
Se sembra difficile, è fottutamente impossibile.

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Spostamenti

Messaggio da Harold Barrel » 21/06/2015, 12:06

Ammetto che questa proposta mi alletta: i Doors starebbero bene nella sezione psichedelica e mi trovo d'accordo con quanto espresso da Scardy. Se i Grateful Dead hanno spaziato nel corso della loro discografia in territori molto diversi, la produzione dei Doors, con il fatto di essersi conclusa nel 1971 (senza contare i due album senza Morrison, tra l'altro rimasti Bootleg), tenderebbe ad essere più facilmente circoscrivibile nella psichedelia.
Chiedo un po' che cosa ne pensano anche gli altri due staffettari.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Avatar utente

Harold Barrel
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2331
Iscritto il: 03/12/2010, 15:43
Località: Udine
Contatta:

Re: Spostamenti

Messaggio da Harold Barrel » 01/07/2015, 10:40

Fatto! Abbiamo spostato i Doors. Grazie a Carlo per la proposta iniziale.
« La vita è la palingenetica obliterazione dell’io trascendentale che s’infutura nell’archetipo prototipo dell’autocoscienza cosmica. »

Ettore Petrolini

Rispondi